THE FAULT IN OUR STARS (a review)

Quando Emma di A Beautiful Mess ha proposto come libro del mese per il suo book club THE FAULT IN OUR STARS ( Colpa delle stelle) ho deciso di aggregarmi.
Era già un pò che l'avevo scaricato ma non me ne ricordavo, e così nel frattempo ho letto altro!
Ma quando ho deciso di leggerlo, l'ho caricato sul cellulare e in 2 giorni l'ho letto!!! Anzi, no, l'ho divorato!!!
Era un pò che non leggevo un libro così bello, leggero e pesante allo stesso tempo. Si parla di un argomento delicato: ragazzi con il cancro.
Ma la cosa bella non è che fa vedere come loro si adattano al cancro, ma come continuano la loro vita nonostante la malattia.
Non ho pianto così tanto per un libro da quando ho letto Harry Potter e i Doni della Morte quando Fred muore...
Di questo libro è stato girato il film, con Shaileene Woodley ( Paradiso Amaro, Divergent -che uscirà ad aprile) che dovrebbe uscire il 6 Giugno negli USA, in Italia non so.
Qui sotto vi scrivo un breve riassunto completo della storia quindi se non volete degli spoiler non leggete e comprate il libro direttamente!!! Ne vale la pena



Hazel, la protagonista, si era nascosta dietro la malattia e aveva rinunciato a farsi una vita, farsi degli amici, ma l'incontro con Augustus, ragazzo pieno di vita che a causa del cancro ha perso una gamba, la riporta alla luce.
I due iniziano a frequentarsi e Hazel gli fa leggere il suo libro preferito, Un'imperiale afflizione, ed emtrambi sono scontenti del finale del libro. Così Augustus usa il suo desiderio  de I Geni ( in America l'associazione che permette ai ragazzi con il cancro di esprimere un desiderio e realizzarlo si chiama Make a Wish, ma anche qui in Italia!!!) e decide di portare Hazel ad Amsterdam per incontrare l'autore e ricevere le risposte che cercano.
Ma una volta lì, l'incontro con l'autore non va come speravano, però il resto del viaggio e anche meglio.
Una volta tornati a casa, Augustus rincomincia con le terapie, perchè prima di partire aveva scoperto di avere molte metastasi nel corpo. Durante le terapie, convince Hazel ed il loro amico Isaac a fare un pre-funerale per sentire i loro memoriali, ma quando, 8 giorni dopo, muore, i memoriali letti al pre-funerale non sono gli stessi, infatti Hazel realizza che i funerali sono per i vivi.
Dopo la cerimonia incontra l'autore, che le confessa che aveva una figlia molti anni prima morta di cancro e che li ha trattati male ad Amsterdam perchè lei gliela ricordava per il modo in cui si era vestita. Ma Hazel lo manda via e gli dice di smettere di bere e di rincominciare a scrivere.
Qualche tempo dopo, da Isaac, viene a sapere che Augustus aveva iniziato a scrivere un seguito de Un'imperiale afflizione. Dopo aver cercato i fogli ovunque in casa di Augustus, Hazel contatta la ex assistente dell'autore e le racconta il tutto. Viene a sapere che i fogli erano infatti da lui, le vengono restituiti e scopre che Augustus aveva scritto a quel vecchio ubriacone per fargli scrivere un elogio per quando Hazel morirà...

Se l'avete già letto fatemi sapere cosa ne pensate!!! Baci

POTETE SEGUIRMI QUI:

YOU CAN FOLLOW ME HERE: